Nasce per la prima volta a Tropea, nel punto più affascinante e panoramico della Marina, quello della Torretta, il primo Marina Yacht Club.

La Torretta non è un luogo scelto a caso, ma un punto quasi simbolico, dove si può ammirare nel più bel panorama il Porto nel suo contesto, barche che entrano ed escono e persone di ogni cultura incontrarsi e in quel punto, scambiarsi esperienze di vita e trascorrere piacevolmente il tempo in discorsi di tempi recenti e passati di un luogo che ieri come oggi offre spunti di riflessione e voglia di chiacchiere spensierate.

Nasce dunque per donare lustro e prestigio alla Marina sempre protesa all’idea dell’eccellenza e alla città di Tropea con il quale vive di simbiotico turismo.

Il Marina Yacht Club tenderà a radunare clienti abituali e viaggiatori del Porto che hanno in comune l’amore del mare e del buon gusto che camminano spesso di pari passo.

L’idea è quella del fine esclusive seafood, si vuole far vivere all’ospite un’esperienza tra magia e fascino.. Provate a pensare un aperitivo o una cena con il sottofondo del mare, con i colori del tramonto e ai piedi di un’affascinante Tropea che farà da cornice alla vostra serata.

A tutta quest’atmosfera romantica e suggestiva si accompagna l’alta qualità del pesce abbinato con dedizione ad un buon vino o champagne. Ogni portata è ricercata con cura e dedizione, tesa a rendere il Marina Yacht Club un luogo che non è classificabile ad un ristorante o locale gastronomico ma ad una luxury experience di mare e sapori di mare.

Il Marina Resort di Tropea continua pertanto nel cammino intrapreso, di elevare la Marina ad un livello di qualità e servizi più alto ma, nello stesso tempo accessibile a tutti, quasi ad intendersi come un valore che ogni cittadino al pari dei soci ha e deve tutelare e promuovere.

Il Marina Yacht Club arricchisce con armonia la bellezza del paesaggio circostante, sarà un mèta di incontro per appassionati di mare e sapori, proteso a creare in loro nuovi bellissimi ricordi, e non esiste soddisfazione più grande che ricordarsi sorridendo di un posto dove si è stati bene.

 

Mangiare, è incorporare un territorio.
(Jean Brunhes)