itinerari

ITINERARI ARCHEOLOGICI

Il percorso dell'uomo in Calabria ha avuto inizio circa 600.000 anni fa, nel Paleolitico Inferiore, con un gruppo di cacciatori impegnati a scheggiare ciottoli e costruire strumenti per cacciare e abbattere le prede. Le testimonianze del più antico insediamento di Homo Erectus sono state rinvenute a Casella di Maida nel cuore della Calabria, a pochi chilometri dall'istmo di Catanzaro, punto più stretto d'Italia, dove il mar Ionio e il Tirreno sono separati da poco più di trenta chilometri di terra.

Nel lungo e complesso tragitto dell'uomo, il passo successivo, legato all'esigenza di dare maggiore concretezza al gruppo e di trovare più sicuri ripari dove poter anche esprimere in maniera tangibile le prime incerte percezioni del sacro, portò all'utilizzo di ripari naturali quali grotte profonde o piccoli anfratti.

Nelle grotte, sia naturali che scavate dall'uomo, numerose nel paesaggio calabrese, talvolta si avverte la fusione del senso dell'abitare e del sacro: a Papasidero, valore culturale è sottolineato dalle incisioni presenti sul Masso dei Tori, che si trova all'imboccatura della Grotta del Romito; a Praia a Mare, la Grotta della Madonna viene trasformata in età medievale in luogo di culto; a Locri Epizefiri nella Grotta Caruso o delle Ninfe, comprensiva di un bacino e sistemi di canalizzazione delle acque dove veniva praticato, tra V e IV secolo a. C. il culto di Afrodite, delle Ninfe, di Pan e di altre divinità legate al mondo silvestre e pastorale; a Pazzano, sul Monte Stella, interessato dalla presenza monastica italo-greca avvenuta prima dell'anno mille; a Stilo, nella Grotta dell'Angelo, che conserva tracce di affreschi bizantini, ancora oggi si ritirano in solitaria preghiera i monaci giunti dal monte Athos.

Dopo la parentesi delle genti indigene (IX-VIII sec. a.C.), che ha lasciato testimonianze che evidenziano lo sviluppo di una civiltà raffinata e di una straordinaria conoscenza della tecnologia dei metalli, il percorso della Calabria è segnato da un susseguirsi di genti e di culture diverse.